Usabilità nel Web e WordPress

Usabilità e siti Web WordPress

 

Pensi che per il tuo sito web o blog non sia necessario investire tempo e risorse nel miglioramento della UX (User Experience)? Probabilmente stai delirando!

In questo articolo voglio spiegarti l’importanza dell’esperienza utente affinché tu possa migliorare l’usabilità del tuo sito Internet basato su WordPress. Grazie alle incredibili funzionalità offerte dai plugin WordPress, non avrai certamente bisogno di spendere cifre astronomiche.

WordPress è uno dei più popolari CMS in circolazione con potenti funzionalità SEO grazie al quale è possibile costruire un sito o un blog senza necessariamente conoscere complessi linguaggi di programmazione. Tuttavia, se vuoi garantire un’esperienza utente soddisfacente, dovrai aggiungere alcuni add-on per estendere le funzionalità della piattaforma.

I plugin forniscono un’ampia gamma di personalizzazione a webmaster e blogger, che si tratti di aggiungere una funzionalità primaria come il responsive design o semplicemente inserire le informazioni di contatto. Tuttavia, esistono più di 40 mila plugin WordPress, il che rende estremamente difficile scegliere quelli più idonei e affidabili per il proprio sito web. Senza contare che sovraccaricando il sito di add-on (componenti aggiuntivi) si rischia di rallentare la navigazione a scapito dell’usabilità per gli utenti.

Vuoi migliorare l’usabilità del tuo sito web o blog e fornire la migliore user experience possibile? Allora hai bisogno dei 5 plugin WordPress di cui ti sto per parlare. Prima però è doveroso aprire una parentesi sul significato di usabilità nel web e WordPress. Buona lettura!

Cosa si intende per usabilità nel web

Tra le attività che un webmaster dovrebbe regolarmente condurre vi sono:

  • la scrittura e la pubblicazione di contenuti di qualità;
  • la promozione sui social media e la costruzione di collegamenti tramite una campagna di e-mail marketing;
  • rispondere a commenti ed e-mail ricevute dai lettori.

 

Ma nel perseguire questi aspetti, ci si dimentica spesso di una componente chiave per la costruzione di un pubblico fedele, ovvero garantire una buona usabilità per i lettori.

 

Usabilità nel web è sinonimo di leggibilità, il che implica la necessità di implementare il proprio sito Internet o blog in modo che sia di facile lettura.

 

Ciò richiede di scavare nelle tue analisi per comprendere il comportamento degli utenti al fine di rendere il loro percorso senza soluzione di continutità.

 

Solo il 38% delle persone si ferma ad interagire con un sito se il suo contenuto/layout è poco attraente. Dati 15 minuti per leggere un contenuto, oltre il 65% dei visitatori leggerà più volentieri un sito dal design accattivante rispetto ad uno insignificante.

 

Se si analizzano gli sfondi dei migliori blog di tutto il mondo, ci si accorge che, anziché iniziare con un tema WordPress generico, hanno preferito adottare un design personalizzato che soddisfasse al meglio i loro visitatori e amplificasse il loro marchio.

 

Qual è la relazione tra usabilità nel web e WordPress? Anche se il tuo sito web è come Derek Zoolander (bello bello in modo assurdo!), devi considerare l’impatto che ha sull’esperienza utente dal punto di vista dell’usabilità.

 

Derek Zoolander

Alcune strategie per migliorare l’usabilità di un sito web

Per essere user-friendly, un sito Internet deve saper conciliare un design accattivante con contenuti testuali che consentano al lettore di individuare e assimilare facilmente le informazioni che vogliamo comunicare.

 

Per questo, oltre a fare delle scelte di carattere tipografico volte a facilitare la lettura (ad esempio, optando per caratteri che si leggano con facilità su un monitor), occorre scremare il contenuto, considerando che i netizen tendono a leggere solo il 28% di un testo presente sul web, e soddisfare il loro schema di lettura che, secondo gli studi, non è lineare ma è caratterizzato da una ripartizione del testo in sezioni di informazioni.

 

Web Design Chunking

Dunque, per rendere un sito web usabile occorre:

  • essere concisi, eliminando il superfluo;
  • usare periodi brevi e termini di uso comune;
  • dividere il testo in paragrafi provvisti di sottotitoli;
  • concentrare le informazioni cruciali all’inizio dell’articolo, usando la struttura a “piramide rovesciata“;
  • Utilizzare il modello a cascata;
  • fare uso di elenchi puntati e numerati;
  • formattare il testo con grassetto e corsivo in modo da permettere una scansione veloce del documento anche solo leggendo le parole in neretto e i sottotitoli;
  • definire l’ampiezza dei margini delle pagine web;
  • usare foto e infografiche a supporto del contenuto per rendere più facile la lettura, rimuovendo però le immagini puramente decorative e prive di valore informativo.

 

Usabilità nel Web e WordPress: i migliori plugin per siti e blog

1. Contact Form 7

Contact Form 7

 

KoMarketing, un’azienda che si occupa di search social content, nel suo rapporto relativo al 2015, ha rilevato la tendenza del 44% degli intervistati a lasciare il sito web di un fornitore in cui non fossero presenti i contatti e/o i numeri di telefono.

 

Le informazioni di contatto sono tra i punti essenziali per costruire la fiducia e la credibilità di marca; pur essendo un requisito basilare, il 51% degli intervistati ha affermato che la maggior parte dei siti aziendali visitati era sprovvista di contatti.

 

Contact Form 7 è uno dei più popolari plugin WordPress gratuiti con oltre 1 milione di installazioni attivate. Semplice e intuitivo, CF7 si installa e configura in pochi minuti e rende la creazione del modulo contatti una passeggiata; è sempre consigliabile personalizzare il modulo, attivando, ad esempio, il CAPTCHA che permette di evitare l’invio di e-mail spam dai BOT.

 

Se cerchi qualcosa di più professionale, WPForms potrebbe fare al caso tuo.

 

2. W3 Total Cache

W3 Total Cache

 

Se c’è qualcosa che gli utenti di Internet trovano incredibilmente frustrante sono i siti web che si caricano troppo lentamente: difficilmente le persone sono disposte ad aspettare il completo caricamento di una pagina web con contenuti troppo pesanti.

 

KISSmetrics, il famoso servizio di tracciamento delle attività degli utenti, ha scoperto che anche 1 solo secondo di ritardo nel tempo di caricamento di un sito di eCommerce può equivalere ad una perdita del 7% delle conversioni.

W3 Total Cache è un brillante plugin di caching che permette di alleggerire il tuo sito Internet trasformando pagine dinamiche in statiche attraverso l’ottimizzazione del codice interno.

Ciò consente di ridurre anche di qualche secondo i tempi di caricamento delle pagine web e di risparmiare risorse per il server. Il plugin si integra anche con Content Delivery Network (CDN) che permette di ridurre ulteriormente i tempi di caricamento delle pagine web.

Il plugin W3 Total cache richiede un po’ di esperienza in quanto è un po’ complesso da configurare, ma, una volta settato, ti permetterà di eliminare un numero notevole di secondi dal tempo di upload del tuo sito web.

Se vuoi aumentare la velocità del tuo sito o blog, una valida alternativa a W3 Total Cache è quella di passare da un hosting più economico ad un hosting wordpress dedicato in grado di fornire un servizio rapido e performante.

 

3. WPtouch mobile plugin

WP Touch

 

L’ottimizzazione dei siti per mobile ormai non è più una scelta, ma una necessità; la navigazione su dispositivi mobili rappresenta infatti quasi 2 minuti su 3 del tempo speso online. Inoltre la probabilità che un utente di telefonia mobile abbandoni un sito Internet non ottimizzato per uno schermo piccolo è 5 volte superiore.

WPtouch mobile è un plugin facile da usare che ti permetterà di rendere il tuo sito WordPress mobile-friendly. Se non hai un tema WordPress responsive o non desideri cambiare il design del tuo sito, questo plugin ti sarà utile.

Puoi personalizzare i colori, il font, il menu di navigazione e altre funzioni per il tuo blog o sito mobile senza dover aggiungere alcun codice.

Sottoscrivendo un account premium, è inoltre possibile convertire il tuo sito web in un app mobile. Il plugin WPtouch figura nella lista delle raccomandazioni di Google in merito alle soluzioni mobile di WordPress e vanta un invidiabile team di supporto.

 

4. Akismet

Akismet

 

Sui siti web più popolari, la quantità di commenti indesiderati, o spam, può raggiungere l’85%. La moderazione dei commenti è un compito laborioso, ma per fortuna esiste un plugin WordPress che ti permette di risparmiare tempo.

Akismet è un servizio di spam filtering per i commenti; grazie a sofisticati algoritmi, il plugin cattura i commenti prima che atterrino in coda di moderazione tra quelli in sospeso. Ciò ti permette di concentrare i tuoi sforzi di moderazione esclusivamente sui commenti degli utenti reali.

L’algoritmo di Akismet impara dai suoi errori e dalle azioni intraprese dai siti partecipanti. Ad esempio, quando un certo numero di siti web inizia a segnalare determinati contenuti come spam, Akismet li identificherà come tali in futuro.

 

5. Broken Link Checker

Broken Link Checker

 

Se possiedi un grande sito o blog, allora avrai sicuramente avuto a che fare quotidianamente con questo problema: i link rotti.

La vita media di una pagina web è di 100 giorni, il che rende inevitabile che un sito web restituisca il messaggio di errore 404 per i suoi referring link. Ovviamente, tali link interrotti equivalgono a una pessima user experience per i tuoi lettori che, dopo essersi interessati a delle informazioni extra su un collegamento esterno, finiscono per rimanere delusi.

Broken Link Checker è un plugin in grado di comunicarti eventuali link rotti tramite una e-mail o sulla dashboard a intervalli regolari; il plugin controlla i link nei tuoi post, nelle pagine, nei campi personalizzati e nei blogroll. Sei anche libero di scegliere il periodo di monitoraggio.

Riceverai le notifiche relative ai link interrotti tramite la dashboard o una e-mail. In questo modo, potrai aggiornare i link rotti contenuti nei tuoi articoli direttamente dalla dashboard senza dover visitare ogni documento separatamente.

 

Conclusioni

Conclusioni: creare un sito web usabile

 

Ho descritto alcuni plugin che ti consentiranno di ottimizzare l’usabilità per i tuoi lettori, risparmiare tempo e migliorare la tua soglia di reddito.

Conosci altri plugin per l’usabilità del tuo sito WordPress? Se si, lascia un commento qui sotto.

Nessun commento »

No comments yet.

Leave a comment

XHTML ( You can use these tags): <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> .